Featured Post

Mente, diaframma, corpo

Negli ultimi anni lo studio ultra trentennale del Tai Chi e del Qi Gong della International Tai Chi Chuan Association, scuola fondata dalla ...

08 December 2017

Dio ed i tacchi

Parrebbe che i medici siano tutti d'accordo che "un po' di tacco sia necessario". Un tre, quattro centimetri. Ora questa affermazione fa del genere umano qualcosa di monco, lo rende improvvisamente minorato, deficitario.

Dio o la natura ci hanno creato imperfetti!

Dio è un incapace? La natura lavora male?
Forse, più semplicemente, chi dice che abbiamo necessità di un po' di tacco è un idiota.
Mi potete controbattere che se un medico è un idiota allora anche in questo caso Dio o la natura hanno creato degli idioti e per cui torniamo al dilemma precedente: Dio è uno stupido? La natura è stolta? No, certo che no.
Quindi è certo che in origine il nostro medico non fosse idiota, ma che studiando medicina in un dato momento qualcosa sia andato storto e il risultato è quello che vediamo al giorno d'oggi? Si, il medico vede tutti malati, gli serve che tutti siano malati, ha imparato che il mondo è malato.

Forse, se chi ha deciso di studiare medicina s'è minorato, allo stesso modo può essere che col tempo il tallone si consuma e abbiamo bisogno per questo di mettervi un po' di tacco sotto?

Non preoccupatevi, il tallone non si consuma e noi siamo perfetti e si usano tacchi solamente perché i maschi hanno creato per le donne l'esigenza di metterli.

Perché? È un motivo sessuale, col tacco alto porto in avanti il bacino bloccando la sfera genitale, aumentando invece la parte anale: metto in risalto il sedere. Il risultato è che l'attrattiva genitale di chi guarda una donna viene inibita: il tacco alto è una castrazione dell'erotismo della donna.

Gli uomini ribatteranno: ma le donne sono più attraenti con i tacchi! Si proprio perché si apre la sfera anale e l'omosessualità latente degli uomini ne viene stimolata. Del resto gli stilisti sono nella maggioranza omosessuali e sono quindi portati inconsciamente a limitare l'aspetto erotico delle donne e con i tacchi alti hanno fatto centro.

Ps: spero si percepisca il lato umoristico del mio articolo, c'è molto umorismo, ma anche tragicità nel vedere una donna costretta dagli uomini ad indossare strumenti di tortura come sono i tacchi.

Consiglio a tutti gli uomini che amano le donne con i tacchi di lavorare maggiormente sul loro lato omosessuale, di accettarlo così da lasciare libere di essere quel che sono le donne e non accusarle di essere "poco femmine" perché non portano i tacchi, quando sono loro ad essere "poco maschi" ed ad aver bisogno di stimoli anali per attivare la loro sessualità.

No comments: