Featured Post

Mente, diaframma, corpo

Negli ultimi anni lo studio ultra trentennale del Tai Chi e del Qi Gong della International Tai Chi Chuan Association, scuola fondata dalla ...

27 December 2011

Trigrammi e dei greci

I miti greci antichi hanno dei collegamenti piuttosto forti con i trigrammi cinesi.
Nei post precedenti ho scritto che gli otto trigrammi sono una famiglia con genitori e figli, tre maschi e tre femmine.
Gea ed Urano, dopo un tot di figli vari, ne hanno tre con un occhio solo, i Ciclopi. Come non pensare quell'occhio solitario all'unica linea Yang dei nostri trigrammi maschili?
Ma vediamoli più da vicino, il primo nato, è Bronte caratterizzato dal tuono come il nostro trigramma tuono/terremoto. Il secondo Sterope dal fulmine, come il secondo trigramma acqua, che rappresemta anche un fulmine. Il terzo, Arge, il luminoso, come può esserlo la cima di un monte.
Aspettate, cosa succede dopo la nascita dei Ciclopi? ma naturalmente ne vengono alla luce altri tre! I Ecatonchiri sono yin perchè hanno 100 braccia, Cotto, Briareo, Gige.
Ancor più importante per le conseguenze del Pantheon degli dei Greci e Romani e quindi del mondo occidentale, è la storia di Crono ed Era: ebbero sei figli, tre maschi e tre femmini. Crono spodesta il padre Urano e scaccia i Ciclopi e gli Ecatonchiri nel Tartaro. Questi stratagemmi sono utili all'umanita per far piazza pulita e ricominciare da zero, come una lavagna troppo ingombra di segni e simboli viene cancellata per essere riadoperata.
Qui gli accostamenti con i trigrammi si fanno profondi, basti pensare a Zeus, Poseidone ed Ade, i tre fratelli che si dividono il mondo, Ade sottoterra, è la linea radice, Poseidone ha i mari, la linea centrale e Zeuz in alto sull'Olimpo, la testa.
I trigrammi sono specularmente accoppiati e Zeus che sposa Era è vicenda naturale come sono accoppiati il Trigramma del monte e del lago.
Ade è accoppiato a Demetra, attraverso la figlia di lei, Proserpina. I sei mesi in cui Proserpina passa nell'ade ed i restanti sei in cui torna dalla madre, oltre agli ovvi significati legati ai cicli celesti del giorno e dell'anno, ricordano la rotazione dell'energia nell'essere umano attraverso i meridiani Du Mai e Ren Mai: la cosidetta Orbita Celeste o Microcosmica.
E Poseidone? E' associato a Kan, temuto, dai cinesi, trigramma dell'acqua. Come non ricordare l'ira di Posiedone nei racconti di Ulisse, perennemente in pericolo a causa del Dio del tridente? Paura dell'acqua universale, incomprensione della sua forza, paura che arriva anche a colpire l'ambito sessuale perché far l'amore è contatto con l'acqua, appagamento simile a quello del bere. Estia (Vesta), dea del focolare, legata al trigramma yin del fuoco, che dovrebbe intrecciarsi con Poseidone non lo è, rifiuta di sposare il dio del mare, non facile per il fuoco sposare l'acqua, ma sono simboli legati entrambi al cuore e la loro "non unione" ha portato il genere umano a forti scissioni anche interiori. Su questo: Dove sta Dio?

24 December 2011

Kan

L'esagramma Kan, il N°29 dell'I Ching mi ha sempre affascinato; da ragazzo spesso usciva quando interrogavo l'antico oracolo Cinese. In quei momenti non ero molto contento del responso perché il significato che i molti commenti, aggiunti nei secoli, attribuiscono all'esagramma è negativo: pericolo, buio, abisso. Ciò mi è sempre sembrato strano: il grande libro di saggezza taoista dà ad uno dei suoi più importanti esagrammi ed al trigramma Kan - Acqua - da cui è composto (raddoppiato), un significato negativo? Non ho mai avuto una grande erudizione sull'I Ching, ma guidato dal principio di base del taoismo, “dove c'è Yin c'è anche Yang, dove c'è Yang c'è anche Yin”, ho compreso che nel tempo la conoscenza profonda, taoista dell'oracolo era andata perduta.

A poco a poco grazie al mio percorso nel Tai Chi l'esagramma é mutato, e al pari della comprensione delle mie paure è diventato un esagramma di grande bellezza, di grande significato. Certo l'acqua è pericolosa, lo constatiamo ormai sovente quando piove, i bacini non tengono, l'acqua fuoriesce e fa paura. I cinesi antichi vivevano nell'entroterra tra grandi fiumi pericolosi da attraversare e nei miti di tutti i popoli abbiamo ricordi ancestrali di grandi diluvi; la paura dell'acqua ha un significato profondo, Kan è uno dei simboli dello Yin (opposto al trigramma Li, fuoco, Yang) e rappresenta la donna e la Luna: non sempre siamo consapevoli dell'enorme influsso gravitazionale sugli oceani e su di noi, esseri composti per la maggior parte d'acqua... umido, umori che cambiano, non controllabili, le donne sono più in contatto con questi mutamenti periodici anche grazie al ciclo mestruale.



Gran parte dei commentari all'I Ching erano di uomini e uomini confuciani i quali, come i "nostri" inquisitori, dovevano avere una fifa matta di quest’esagramma. Anticamente vi era una discussione tra taoisti e confuciani: i primi proponevano argini naturali, larghi e bassi, i secondi stretti ed alti; da 2500 anni sono applicate le teorie confuciane che sfruttano il territorio a vantaggio dell'insediamento umano, ogni anno milioni di persone sono sempre più in pericolo quando piove troppo... l'acqua inonda perché i bacini non contengono...

Come sapevano i taoisti che gli argini dovevano essere aperti e bassi? La loro scienza è vasta e profonda perché non negano la loro parte Yin; mediante l'intuito e la consapevolezza del Corpo, i suoi (nostri) gesti, il suo (nostro) linguaggio come luogo di comprensione e sintesi del micro e macrocosmo, l'esterno come specchio dell'interno e viceversa: quale strumento di conoscenza più sacro se non noi stessi! Inondazioni? Fiumi e laghi cercano curve ed anse che non ci sono più; anche le nostre emozioni cercano spazi naturali nel Corpo, spazi che abbiamo ristretto, spazi come il nostro bacino... i taoisti osservano i bimbi piccoli, mirabili esempi naturali; a pochi mesi anche noi saltellavamo con gioia seduti, abbandonati, sul nostro sedere... aperti e rilassati. L'esagramma significa "abbandono - fluidità".

Nell'acqua, per non affogare, non si può star contratti e la vita è femminile e viene dall'acqua; ma come è difficile abbandonarsi ad essa, fluire con essa! E le nostre energie, le nostre emozioni, e l'u-more e l'a-more sono energia: permettiamo che scendano, lasciamole fluire verso il bacino altrimenti gli umori esondano, anche contro gli altri; le orecchie, collegate nella medicina cinese ai reni, all'acqua, si chiudono, non ascoltiamo più né l'altro né la nostra saggezza interiore... solo il nostro chiacchiericcio mentale.

Nel Tai Chi impariamo che pur aggrediti, l'azione più efficace, più veloce, più bella è sempre senza tensioni, senza preoccupazioni, morbida, il viso disteso... azione naturale in sintonia con questo esagramma, Kan, azione con abbandono, che rimane fluida; l'energia non si blocca e influenza l'altro, lo calma... Un’azione portata in questo modo funziona perché il diaframma è libero, il respiro senza tensioni muscolari è libero… Avete mai visto un bimbo che cade? Il diaframma si espande, ha protetto la caduta come un paracadute; una persona col diaframma bloccato si sarebbe fatta molto più male…

Kan è anche la schiena, tra reni e cuore, luogo che solo la mano dell'amato/amata può accarezzare perché unico punto del Corpo dove da soli a malapena arriviamo. Quando abbiamo paura la schiena si allontana da noi curvandosi, sempre più irraggiungibile, sempre più gelida: l'acqua ci ha ormai travolto, lo Yang, il fuoco sul davanti, tra cuore e plesso solare, non scalda più, il diaframma si contrae, il respiro diventa superficiale.

E' sulla schiena anche il batter della mano della madre che libera il diaframma, che rende più accettabile al bimbo il termine del pasto dopo il grande "abbandono" con lei… bimbo che poi le rivolge la schiena (acqua verso acqua, come quando in mare assumiamo la posizione del “morto”) e si gira al mondo, e per scoprirlo as-saggia, gusta le cose della vita mettendole nella sua bocca, lago per il cibo, per la saliva. La bocca, bacino della testa, da adulto si chiuderà, i denti ed il bacino si stringeranno, troppo impegnato a controllare invece che gustare, a governare invece che navigare la vita, preso tra ingranaggi interni ed esterni che sono solo lo squilibrio tra Kan e Li, tra Yin e Yang, tra inconscio e conscio… ma la vita gli offrirà continue opportunità di diventare saggio, cioè colui che saprà di nuovo as-saggiarla, gustarla.

Si può fluire solo con l'abbandono, abbandono al vuoto, all'amore, apprezzando oltre al fuoco l'acqua, si può fluire solo quando siamo pieni d'acqua, di energie: una barca in secca diventa viva quando la marea poco alla volta prima la solleva e poi la sospinge di nuovo in mare aperto.

Interi popoli stanno negando questo esagramma, l'abbandono, e quando ciò accade il mondo diventa una guerra...

Kan è l’inspirazione: l’aria - l’acqua nel quale gli esseri che stanno sulla terra vivono – come una marea inonda il Corpo e lo apre e lo collega con l’esterno, le emozioni come onde del mare arrivano a bagnare la mente, diventiamo consapevoli del dolore, della rabbia, della paura... Questo è il grande momento di “pericolo” che i vari commenti all’I Ching non sono riusciti a capire. In un'epoca dove oltre ai fiumi tutto esonda: tv, comunicazioni, guerre, raccogliamo, l'invito di Kan ed impariamo a navigare; anche in mezzo alla tempesta. "pubblicato nel 2003 sulla rivista: Gli Argonauti"

Altri post sull'I Ching:
1) I Ching - 2) Gli otto Trigrammi - 3) I Trigrammi Lago e Montagna - 4) Esagrammi 11 e 12: Guerra e Pace - 5) Esagramma 29: Kan

21 December 2011

Sull'Albero, sul Presepe

Due, un aspetto che assume una duplice forma.
Il Presepe è una simbologia del fuoco. La rotondità appartiene al fuoco, questo si propaga tutt'attorno.
La nascita del Cristo, l'attivazione dello Yang, la scintilla divina, è l'emblema del fuoco; disse il Battista: io vi battezzo coll'acqua, ma verrà uno che vi battezzerà col fuoco.
I paesi caldi hanno in loro la simbologia, l'uso del Presepe, del fuoco: accolgono, sono caldi. Anche le guerre, le invasioni erano affrontate con il cerchio, con l'inglobamento circolare.
Ogni aspetto è Yin e Yang ed il Presepe, di per se Yin come il Qi Gong con le sue posizioni rotonde, ha in se un aspetto Yang, simboleggiato dalla stella cometa.
In contrapposizione al fuoco vi è l'acqua, l'albero di Natale. L'acqua scorre, si verticalizza o assume multiformità. Certo l'acqua si può contenere in forme tonde, ma i fiumi sono espressione Yang. Il fuoco è pericoloso, ma è di per se lento, necessita del vento per acquisire velocità, il fiume scorre diritto, è una spada affilata. I popoli dell'acqua, come fiumi in piena, scendevano barbaricamente, impetuosi, a conquistare i popoli sedentari, i popoli presepi. Volendo si può parlare di popoli nomadi, cacciatori e popoli coltivatori, alberi e presepi.
L'Albero, simbolo Yang, ha al suo interno la simbologia Yin: le radici. L'albero di Natale ha il suo presepe: i doni.
Si disquisisce se fare il Presepe o l'Albero o entrambi o nessuno, il Cristianesimo, esempio di conquista sia Presepe, con l'inglobamento di queste simbologie universali, sia Albero con il soggiogamento forzato di altre religioni, ha portato avanti rituali che invero detengono verità ben più profonde: fuoco e acqua sono Yin e Yang e rappresentano insieme una unità, come la notte ed il giorno sono uno.

Il fuoco è l'amore. Cristo nel Presepe è portatore di amore, i colori, gli addobbi dell'Albero sono energia, emozione, appagamento. Il monaco zen guardava le bolle e sapeva esattamente quando il momento era giunto per immergervi le foglie del suo prezioso te, così la cuoca od il cuoco minimamente esperti, sanno esattamente quando è giunto il momento di buttare la pasta che sarà "trasformata" del fuoco e dall'acqua.

18 December 2011

Athene

Zeus decides to who he had to give the place where Athene would be build.
Two one wanted it: Athene an Poseidon.
Zeus gave it to Athene, for this we westerns are so heady people, Athene was born from Zeus head.

And Poseidon?
Zeus had two brother, Poseidon and Ade.
Zeus is the head, Ade the belly; pity, with Poseidon we where surely with more heart.

La Pace

Se diamo un'occhiata ad uno dei libri antichi dell'umanità, l'I Ching, suddiviso in 64 esagrammi di saggezza, di situazioni, troviamo un esagramma che ha per nome "La Pace".



Composto in alto dal trigramma Terra, Madre (tre linee spezzate, Yin) ed in basso dal trigramma Cielo, Padre (tre linee intere, diritte, Yang)

Strano, da noi, in occidente, ormai anche in oriente, nel mondo civilizzato, avviene esattamente il contrario: l'uomo, il ricco, il potente, stanno sopra, la donna, il povero, il debole stanno sotto, del resto il Cielo non sta sopra la Terra?

E' interessante andare a leggere l'esagramma successivo, il n° 12, Cielo sopra e Terra sotto, sembra corretto, ma il nome? "La Distruzione", "La Guerra"?! (blocco) La spiegazione però è immediata: una casa deve essere leggera (Yin) sopra e forte (Yang) sotto, un paese povero (Yin) deve essere sostenuto da uno forte (Yang), un paese potente (Yang) se schiaccia uno pacifico (Yin) provoca la guerra... Provate a fare questo esercizio (anche sdraiati a letto): adagiatevi (voi Yin) sopra il letto e sentitelo Cielo (Yang) e divertitevi a volare al contrario...avviene un profondo rilassamento, una pace...

Il Natale simboleggia la prima scintilla dello Yang, nel Presepe il bambin Gesù, la scintilla Divina, la luce nel buio. Dal Solstizio invernale, le giornate si allungano, questa scintilla adesso è sotto la terra, farà germogliare il seme, dal basso lo sosterrà nella sua crescita, come un genitore, un maestro, un politico (Yang) sostengono (e non schiacciano) il/la figlio/a, l'allievo/a, il cittadino/a (Yin).

La saggezza degli antichi Taoisti era notevole, proviamo a meditare su questo esagramma, ha ancora molto da dirci. (e se il Cielo fosse veramente sotto di noi?)

Scritto nel 2007


Altri post sull'I Ching:
1) I Ching - 2) Gli otto Trigrammi - 3) I Trigrammi Lago e Montagna - 4) Esagrammi 11 e 12: Guerra e Pace - 5) Esagramma 29: Kan

Il verme

Eri un verme,

strisciavi un po' viscida ed umile,
ebbi cura di darti terra ed acqua,
ti trasformavi a poco a poco

ecco, il bozzolo,
la metamorfosi...

ne uscisti verme ancor più grossa,
tracotante orgoglio e meschinità,
trattenni la mia suola
ti lascia li, sulla polvere a te cara.

Sbagliai io, eri un verme, non un bruco.

16 December 2011

Gli otto trigrammi


Le combinazioni possibili avendo tre piani riempiti da Yin e Yang sono otto.


Possiamo considerarli come una famiglia: madre e padre, i trigrammi composti interamente da linee Yin e da linee Yang, tre figli maschi, tre figlie femmine.


Riconoscere i maschi dalle femmine è facile, il trigramma ha una sola linea Yang? Allora è caratterizzato da questa linea ed è Yang.




Se invece vi è una sola linea Yin, il trigramma è Yin, ha un carattere femminile.



Perché non quattro linee, cinque?
La risposta è che l'unità si scompone, ha sempre un aspetto duale, Yin e Yang, ma ne ha anche uno fondamentalmente trino, un esempio? Un albero ha chioma, tronco e radici, un essere umano ha testa, cuore, pancia. Da qui possiamo dire che la linea superiore del trigramma è la testa, la linea centrale il cuore, la linea inferiore, la pancia, le radici di quel che i vari trigrammi simboleggiano.


Altri post sull'I Ching:
1) I Ching - 2) Gli otto Trigrammi - 3) I Trigrammi Lago e Montagna - 4) Esagrammi 11 e 12: Guerra e Pace - 5) Esagramma 29: Kan

13 December 2011

Vervain - La Verbena

Tu devi essere, questo piccolo fiore deve essere. E' se lui deve essere, tutti devono essere e devono essere graziosamente e perfettamente. Nessuno deve soffrire, perché fa freddo? Perché fa caldo? Ci deve essere un errore; perché quello è ricco, perché quello è povero, perché?
Soffre che altri soffrano, soffre che altri facciano brutte cose e finiscono in prigione, ma perché non sono in prigione? Dov'è Dio che non mette a posto nulla? Io posso provare.

Anni dopo, quando è più anziano, comincia a capire che è troppo pesante, troppo difficile cambiare come vanno le cose nel mondo. Adesso può crollare o a volte sentire che la strada di Dio non è la stessa di come era la sua, che la strada non era una strada diritta, la strada può piegarsi e seguire sentieri che non aveva considerato per nulla e che forse la vita non segue binari come pensava, come desiderava per poter aggiustare tutto, per completare il mondo come voleva.

Vervain

You must be, this little flower must be. And if he must be, all must be and must be nicely and perfect. Nobody must suffer, why it is cold? Why it is hot? There must be a mistake; why that one is rich, why that one is poor, why?
He suffers that other suffer, he suffers people do bad things and they end in jale, but why they are not in jale? Where is God that doesn't fix everything?! I can try.
Years later, when he is more old, he starts to understand that it's too heavy, too difficult to change how things go in the world. Now he can break down or sometimes he can feel that God way is not the same like his way was, the road is not a strict road, the road can bend and follow paths he did not consider at all and maybe life doesn't go on tracks like he tought, like he desired to fix everything, to complete the world like he wanted.

12 December 2011

Il prete e (è) il diavolo

Padre Amorth ha detto che Yoga ed Harry Potter sono il diavolo, lo yoga chissà :), Harry Potter no.
Poi leggiamo nell'articolo che questo prete ha fatta nella sua vita 70.000 esorcismi ed allora è facile capire: cerca il diavolo negli altri, ma è come uno specchio, il diavolo è in lui.
Persino le sue parole: “Satana è sempre nascosto" ci illuminano sulla verità, ma lui non riesce a vederlo annidato dentro di sé.
Persone così hanno fatto tanto male all'umanità, continuano nella loro opera di distruzione, non vedono Dio, vedono solo il maligno.

Per fortuna esistono anche persone, più rare purtroppo, come Don Gallo e possiamo respirare un po' più liberi.


11 December 2011

I Ching

L'I Ching o Yi Jing, nel passato, I King, stessa pronuncia, è un'affascinante lascito della cultura taoista.
Menomata nei millenni dalla cultura ufficiale, confuciana, lascia ancora trasparire verità nascoste grazie al fatto che è basata su semplici linee grafiche Yin o Yang."
La linea Yin si dice "spezzata", interrotta", mentre la linea Yang è detta "intera". Tale uso è conseguenza della poca comprensione dell'aspetto Yin nel confucianesimo, da noi nei millenni di cultura patriarcale non è andata meglio.
Lo Yin è l'aspetto femminile della vita, lo Yang quello maschile e la bellezza e profonda visione del Taoismo è racchiusa con semplicità in questo: sono semplicemente aspetti dell'unità delle cose così come una giornata è per forza di cose composto da giorno e notte.
La più grave lacuna dell'intera letteratura sull'I Ching è l'attribuzione di negatività allo Yin e conseguente preferenza dello Yang. Il mondo è uno e uomini ossessionati dalla loro incompresa parte Yin, hanno torturato, bruciato, umiliato tante donne.

Vuoto e pieno sono due lati dell'essere umano, il Chan, poi Zen è probabilmente il massimo traguardo del genere umano dedido alla ricerca del vuoto interiore. Non c'è polvere, non c'è specchio replicava ad un dotto dei suoi tempi, il sesto patriarca Chan, il profondo maestro Hui Neng.

Gli amori di Paolo e Francesca, dei nostri poeti, di tutta la cultura Occidentale sono il pieno, quell'aspetto che i mistici dell'Oriente spesso non hanno compreso nel loro estremo solipsismo.

Nel Taoismo avviene l'unione dei due aspetti della vita, Yin e Yang, vuoto e pieno vivono sempre assieme, ruotano nel simbolo dei Tai Chi fluendo.

Leibniz comprese il sistema binario studiando i simboli dell'Yi Ching e comprese che la rappresentazione dello Yin e Yang in pile verticali, i cosidetti trigrammi o il loro raddoppio, gli esagrammi, erano rappresentazioni numeriche, le stesse che sono alla base del funzionamenti di tutti i computer.

------

Questo è il primo di una serie di post sul tema dell’I Ching, dei Trigrammi e del Taoismo.
Cliccate sui link a destra: I Ching, Taoismo, Trigrammi per altri futuri articoli


Altri post sull'I Ching:
1) I Ching - 2) Gli otto Trigrammi - 3) I Trigrammi Lago e Montagna - 4) Esagrammi 11 e 12: Guerra e Pace - 5) Esagramma 29: Kan

06 December 2011

Milano, la grande Milano

Un ragazzo sta male perché vomita dei funghi surgelati comprati ad un negozio Picard.
Riesce ad uscire e va a prendere il 5 con le stampelle perché ha una distorsione al piede rimediata a scuola.
Aspetta 20 minuti il 5 in mezzo allo smog dopo che una giunta di sinistra ha alzato il prezzo del biglietto del tram da un euro ad un euro e mezzo per migliorare il servizio pubblico.
Arriva trafelato in ritardo di 2 minuti dall'orario massimo e trova i cancelli inesorabilmente sbarrati tenendolo fuori e privandolo del diritto allo studio.
Torna a casa.

05 December 2011

Pinocchio

Nel libro Pinocchio di Collodi, il falegname Geppetto crea il burattino di legno Pinocchio. Questi, nonostante vari tentativi del superio, rappresentato da un grillo parlante, dallo stesso padre e da una madre fata di farne un “bravo ragazzo”, scappa da casa. Pinocchio segue il suo istinto e percorre la “sua via”, guidato e salvato dal preconscio, e va per il mondo superando mille avventure iniziatiche alla ricerca della madre e del padre perduti o meglio mai accettati perché non ancora veri genitori ma solo tutori punitivi.

Pinocchio è di legno di Pino, il dottor Edward Bach scelse per i suoi rimedi floreali il fiore del Pino per coloro che sono in preda a sensi di colpa, sensi di colpa che tendono a schiacciare il burattino che ancora non sa discernere, ma sub-odora che la morale che si vorrebbe inculcargli dall’alto non è la sua e va alla ricerca di se stesso e della liberazione dai sensi di colpa.

Pinocchio alla fine del libro, ritrova il padre nella pancia di un pescecane in mezzo al mare, è un padre non più iracondo come all’inizio del libro, e il figlio salva il padre e se stesso grazie alle sue doti di nuotatore ed all’amicizia con un tonno: ha imparato ad usare il bacino, la sua animali-tà gli è amica.
Ora Pinocchio ed i genitori sono sullo stesso piano di dignità, ed il Corpo di Pinocchio diventa Sacro, diventa di “carne ed ossa”. E’ verso l’età scolastica che si perde “il paradiso perduto”, il Corpo si chiude, diventa di legno; Collodi fa saltare a Pinocchio l’infanzia, lo fa “nascere” di legno e la prima cosa “impostagli” è di andare a scuola.
Un insegnante, un genitore apprende molte cose attraverso gli allievi, i figli, e anche il Creatore mandò il figlio sulla Terra per diventare Lui/Lei stesso/a genitore.

Scritto nel 2003

19 November 2011

A simple Peng

Coming from one side,
slowing down with a well done Peng
twist down until Qi Gong two takes effect
and no one more can pull you again
how marvellous is the good Tai Chi
how marvellous the good Qi Gong
they go together, like two in one.
Don't reveal the secret,
it's so simple that nobody wants to understand
leave it a secret for the power of Qi
to reveal and hide itself
for the pioner of the art
and the old master
they'll smile each other
happy together

11 November 2011

Now, right now

Now, right now: listen me my love
I am here, right here, really near you
so near you cannot even think

let's do love, let's couple together my love
let's do of our love a mess of light
let's our hearts be one
now, now my dear

by Sheila

07 November 2011

You in me

There is no way out
you are not here
your body is not here

I can't touch your sweet skin
I can't look your deep eyes
I can't ear you donald duck voice

I have only you in me
I'm full of you inside
what can I want more?

15 October 2011

Dreams

A new dream
the other one has gone
was beatiful
but then... like every dream faded

dreams, dreams
dreams

no one stays
still you are
and my heart
has your light

why you are gone?
Published with Blogger-droid v1.7.4

Sogni

Un nuovo sogno
l'altro se n'era andato
era bello
ma poi... come tutti i sogni svanì

sogni, sogni
sogni

nessuno rimane
eppure tu sei
e il mio cuore
ha la tua luce

perché non sei rimasta?
Published with Blogger-droid v1.7.4

02 October 2011

Addii

C'è un tempo per tutto, gli addii sono solo dei cambiamenti di stagione.
Importante però è capire quando è estate o quando Inverno.
Brutto uscire d'inverno in maglietta oppure andare in giro d'estate in cappotto.
Published with Blogger-droid v1.7.4

31 July 2011

Sul termine "uomo"

Sin da ragazzo al sentir usato il termine "uomo" e non "persona" o "essere umano", mi sovvengono brividi e sottili e profonde tensioni, ma per molto non sapevo bene esprimere il perché.
In seguito, imparato a dialogare con la profondità e la spietatezza dell'inconscio, ho capito che l'uso di siffatto termine viene dal malcelato voler assegnare il dominio del potere all'uomo a discapito della donna.
Il taoismo, grande artefice di saggezza ci insegna che non esiste una disparità in nulla, per cui donna e uomo sono una sola entità, anzi, si dice sempre Yin e Yang, donna, uomo, non uomo e donna, perchè tutto nasce dallo Yin e muore nello Yang, come l'onda nasce dall'ultimo movimento dell'acqua sulla sabbia e muore sparendo nella sabbia.
Diffidiamo dunque da chi usa il termine uomo, non perché persona cattiva, ma perché il livello di consapevolezza non ha ancora raggiunto vette libere dove possiamo respirare felici...

Finisco con un mio amato autore, Tolkien. Cito uno dei momenti più belli della sua opera, capolavoro dell'umanità, "Il signore degli anelli", che ci regala questo episodio fra mille momenti di grande profondità, eccolo: Eowyin, prode cavallerizza, ma donna, per cui non considerata dal mondo maschile, uccide, insieme alla sua controparte Yang, Merril, il capo dei Nazgul, un essere demoniaco e invincibile.
Travestita da cavaliere per poter combattere, in mezzo all'esercito del suo popolo, per la soppravivvenza dello stesso, si trova davanti, pieno di boria maschile e superbia, il Nazgul che irridendola, pensandola nella sua stupiditá un maschio, le getta in faccia la profezia del suo destino: tu sciocco! Tu non puoi ostacolarmi, nessun "uomo" vivente può farlo! Non avrebbe mai potuto pensare di avere davanti a se una donna. Lei gli risponde: "non sono un uomo, sono una donna" e lo trafigge.
Published with Blogger-droid v1.7.4

25 July 2011

L'Europa e l'immigrazione

Leggo ogni tanto sul Corriere web i commenti agli avvenimenti. Mi son venuti rabbia e sconforto leggendo quelli di questi giorni sulla strage in Norvegia: colpa dell'immigrazione, oppure tra cristiani e mussulmani c'è sempre stata guerra, oppure dobbiam comunque difendere i nostri valori. Tutte affermazioni tristi, nessuna luce interiore.
La cosa sconcertante, ma significativa del pluriomicida nelle sue prime dichiarazioni è che era una cosa che andava fatta e lui non ha nessun pentimento, è lucido.
Cosa possiamo cogliere? La sua testa è completamente scissa dal cuore, è pazzia. Una testa scissa dal cuore è folle, può far tutto, giustifica tutto. Sul collegamento testa, cuore, pancia potete leggere questo mio scritto, I 3 centri.

Sull'immigrazione mi viene in mente come noi "uomini bianchi" abbiamo "immigrato" altri popoli, vi ricordate gli indiani d'America? Eran tutti cattivi e andavano sterminati, e lo abbiam fatto. Poi dopo decenni abbiam capito che eravamo noi i delinquenti. E così è stato con gli Incas, in tutta la colonizzazione dell'America, dell'Africa, dell'India, dell'Oriente. Si è calcolato che in nome del cristianesimo gli assassinii di guerra e invasioni sono centinaia di milioni: questa è stata la nostra immigrazione nei loro confronti.
Siamo andati a raccontar che Gesù con la sua parabola: "crescete e moltiplicatevi" intendesse: fate figli e basta, mentre lui parlava di consapevolezza ed amore.
Dove abbiam fatto disastri ora ci torna indietro e l'Europa è terra di conquista. Siamo fortunati che queste persone vengono in pace e non in guerra come facemmo noi. Anzi, spesso portano anche delle teste non scisse dal cuore ed hanno da insegnarci qualcosa.
Published with Blogger-droid v1.7.4

24 July 2011

Ipazia

Il film Agorà ci presenta un personaggio storico particolare, Ipazia.
Grande scienziata dell'antichità, donna pagana di grande spessore si scontra e viene assassinata dal  movimento cristiano guidato da Cirillo d'Alessandria che la chiesa continua ad annoverare fra i i santi e persino fra i 33 dottori della chiesa: per un fondamentalista come l'assassino di Oslo non male...

La storia di Ipazia è molto triste, pagò con la vita la sua lotta contro il fondamentalismo cristiano. Il fondamentalismo non può riconoscere i veri santi, in questo caso Ipazia, cieco a causa dei dogmi creati, idolatra dei mostri.
Published with Blogger-droid v1.7.4

23 July 2011

Oslo

100 morti trucidati da un fondamentalista... la pazzia delle religioni...
Gesù insegnava a porgere l'altra guancia, le religioni insegnano ad uccidere ragazzi innocenti.
Gesù morì su una croce che dei fondamentalisti gli inflissero, altri fondamentalisti ci affliggono con la croce nelle scuole e nei locali pubblici, perché possono farlo? Perché siamo così stupidi da dare loro potere?

Rimando ad un mio scritto del 2003 uscito sul numero 5 dei quaderni degli Argonauti all'interno dell mio articolo "Il corpo sacro": "Il corpo sacro"
Published with Blogger-droid v1.7.4

20 July 2011

My white tyger

I write this poem for you
my sadness is everywhere
sticking in your loss skin
white like snow
far and lost in the North
where the sun can't shine more than you
I told you here was earth for you
I was meaning for your heart
I was telling this for your soul
... you lost yourself
and I lost my white tyger

19 July 2011

Sul film, Il ventaglio segreto

Film veramente bello, entra con leggerezza in temi delicati come l'amore, racconta di storie di donne nella Cina moderna e di un tempo, vite parallele, segrete al mondo maschile. A poco a poco riesce a scavare nello spettatore, lasciandolo alla fine del film schiacciato contro la poltrona del cinema, consapevole della profondità che l'amore può avere e non desideroso di lasciare la sala e tornare alla propria e altrui banale vita.

Film tratto dal libro "Fiore di neve e il ventaglio segreto".

15 July 2011

Fare

Fare, fare, fare
quale malattia

tutti fanno
se non fanno si disperano

cosa faccio oggi?
cosa faccio adesso?

Ah... triste la vita così
l'amore scompare
diventa relazione

fare, fare, fare
vera malattia dell'umanità

09 July 2011

Your head on my chest

Your head on my chest
every night we left with this

we where finally together
your hair was soft, long
your mouth over my heart
listening my beat

toc, toc, toc

there was always one more,
was for you, for the twinkle
to have your head on my chest

now we have no more laughing nights
no more magic songs together
no more tears of hope and sadness
now there is only
your head on my chest

07 July 2011

La tua vita

Con una poesia non mangerai
con un bacio non guadagnerai denari
col nostro amore non sarai famosa

Cibo, soldi, notorietà
li hai tutti ora
sepolti con te

Your life

With a poem you will not eat
with a kiss you don't earn money
with our love you will not be famous

Food money fame
you have all these now
burried with you

01 July 2011

Una selvaggia tigre

Buio nella notte
una tigre aspetta
selvaggia

gli hai tolto i denti?
OMD, ora sei una mucca
muu muu
o una pecora
bee bee
perché ti vuoi così?

Attenta!
la mia tigre sta venendo a mangiarti
corri via, corri via!
oppur rimettiti ancora i denti
ed andremo a danzare sotto la pioggia!

(OMD=o mio dio)

A wild tyger

Dark in the night
a wild tyger
waiting

Did you take off his teeth?
OMG, you are now a cow!
muu muu
or a sheep
bee bee
why you want yourself so?!

Careful!
my tyger is coming to eat you now
run away, run away
or put your teeth on again
and we will go dancing in the rain!

(OMG=oh my god)

30 June 2011

Don't stop

You are in me
dancing in me
breathing in me
sleeping in me
loving me

There is no space between us
we live here
we are in this moment

Your body seems far
in one other country
what can i do with it?
it's outside
it's there
stay there
i don't need it no more

but don't stop
dancing in me
breathing in me
sleeping in me
loving me

28 June 2011

A princess

You where floating in the wing of your castle
the discreet charm of a princess
your pride finally crushed by your love
the mouth burning of desire
the soul happy only for looks
you smiled me however happy

Una principessa

Aleggiavi nell'ala del tuo castello
il fascino discreto di una principessa
il tuo orgoglio infine schiacciato dal tuo amore
la bocca ardente di desiderio
l'anima contenta di soli sguardi
mi sorridesti comunque lieta

26 June 2011

Furrows

Let's trace a furrow
in the hard stone
of our character

in one a sign remains light

in one other not even a trace

in mine a river flows
now that I met you

Solchi

Tracciamo un solco
nella dura pietra
del nostro carattere

In uno un segno resta lieve

nell'altro neppure una traccia

nel mio un fiume scorre
or che ti ho incontrata

25 June 2011

Il dolce bacio

Quella sera ero dentro di te

profondo

sospiravi

c'era una luce li
restammo immobili a sentirla
non c'era più spazio
eppur si apriva l'infinito
poi il dolce bacio

Giochi strani

Giochi strani fa la vita
amori distrutti, incapaci di esistere

Si amavano, lui morì,
dolore, dolore, dolore
diciott'anni di dolore
ma lui era sempre lì,
l'amore intatto
poi una notte l'inatteso aiuto
si strinsero ancora
la gioia lungo la colonna
il ritrovato contatto
l'unione perfetta

22 June 2011

Non ti do zucchero, é amore

Cercavi da me parole mielate, dolci,
sbattesti la porta non capendo

Volevi carezze e tenerezze,
la vagina ben serrata, moneta di scambio

Chiedevi certezze e accondiscendenza
il cuore nascosto nel più profondo

Aprivi e la tua energia mi inondava
ti baciai dolcemente le labbra

Scappasti a gambe levate
quell'uomo vuole solo...

non era zucchero, era amore

Un gioco stupido

Notte bagnata
una stella umida
sofferente...

il cuore tira ancora
come un'animale morente
nessuna lacrima rimasta...

erano speranze vane
un matrimonio finto
erba in un cimitero...

stupido silenzio
giocato da una bimba cresciuta
solo una lama nel petto...

20 June 2011

Silly game

Wet in the night
a damp star
suffering...

some pulls
like a dying animal
no more tears...

was hope in vain
a fake wedding
grass in a grave...

silly silence
played by a grown baby
only a blade in an heart...

Un caffè

Eri li sulla sabbia
il fragore di un mare bianco
l'onda ti lambì il piede
lo stesso che tenevo in mano
quando le nostre forme si intrecciavano
in un'amalgama
dove non eravamo mai stati
in un mondo nuovo

l'onda defluí e il tuo sorriso
mischiato al caffé al ginseng
diede pace e bianco candore

15 June 2011

Sull'ozio

"Vincono sul web perché non fanno un cazzo", così si esprime uno di quelli che ostinatamente non han capito il significato del raggiungimento del quorum. Ed ha ragione, sta nascendo un popolo del web, cominciano ad esistere persone che oltre al lavoro provano ad essere persone, ad avere interessi, idee politiche, idee su cosa vuol dire essere persone.
Sicuramente il modello di quel tizio (non persona, termine che andrebbe usato solo con le persone) può essere uno come Marchionne, un individio che ha dichiarato che lavora quasi 20 ore al giorno e che non ha tempo per il mondo, per l'umanità, per la salute degli operai, ma é interessato solo al suo piccolo ego. Buon lavoro!

Il posto dove lavoro si chiama "Il giardino dei Maestri Oziosi", l'ho scelto per tenere lontano gli odiatori d'ozio.
Il nome era di un'antico maestro taoista, il "Venerabile Maestro Ozioso" e significa: "Colui che mette a riposare la testa per usare il cuore"

14 June 2011

Cassandra

I troiani sono l'emblema di un popolo molto stupido, due i motivi della loro distruzione.
Il primo fu causato da Ettore, se questi non avesse ucciso stoltamente l'amico di Achille, Patroclo, il pelide non sarebbe mai tornato in battaglia e senza il loro eroe gli Achei erano inferiori ai troiani guidati da Ettore.
Il secondo motivo é quello che rovina costantemente l'umanità, il non ascolto della voce interiore, della guida profonda, della saggezza di Cassandra. Questa veggente "sapeva", le era chiaro cosa era il "cavallo di troia", la sua pericolosità, ma aimè, nessuno le diede retta, tutti presi dalla sete di vittoria, dalla cecità del loro ego limitato, dalla brama di denaro e di doni, specchi della loro stoltezza... tutto molto moderno, purtroppo; i giapponesi già eran stati ammoniti con le loro due città distrutte da bombe atomiche durante la seconda guerra mondiale, eppure, novelli troiani, non seppero ascoltare e Cassandra avrebbe detto: "La storia si ripete sempre" ed ora pagano tristi consequenze.

Purtuttavia un popolo, unico al mondo, ha saputo ascoltare Cassandra per ben due volte nella sua storia moderna ed ora si trova libero dal nucleare.

13 June 2011

Sui capelli

La prima cosa che fanno al servizio di leva è tagliare i capelli, non a zero, quello sarebbe ancora accettabile, no, ne lasciano un poco, come i prigionieri ebrei nei campi nazisti: tu ora non sei più tu, tu ora sei al nostro comando.
Cosa tagliano? Che simbolismo c'é dietro a ciò? Tagliano la criniera, un leone senza criniera non é più un leone, non ha più la sua parte selvaggia, non é più libero, non ha più forza.
Donne di popoli ancora naturali se private dei capelli si sentono amputate di una parte di loro stesse.
Spesso ai nostri giorni si deride chi ha i capelli lunghi, qualcuno può arrivare a dar dell'effemminato, eppur grandi uomini, grandi donne avevano capelli lunghi.
Sansone é un mito emblematico, tutta la sua forza perduta nel taglio di Dalida, Sansone non é più Sansone, perché milioni di persone, donne e uomini si puniscono così? Ovvio, vogliono eliminate la loro natura selvaggia, ne hanno paura, tagliandosi i capelli possono stare tranquilli, sono dentro una gabbia, la prigione li tranquillizza.

11 June 2011

10 all'ora

Sei la mia pioggia,
la mia acqua
sono libero
pronto per le tue gocce
alzo il viso e mi bagno
teneri tocchi
piedi intrecciati
a 10 all'ora
uno stop improvviso
per un altro bacio
memori del Pelide
che non seppe fermarsi
tratteniamo l'amore
e celere cresce in noi
fra risa di gioia
albero secolare
sradica cemento
vita opportuna

28 May 2011

Sul demandare

Quando si demanda una cosa, questa viene presa da una fazione che poi si pone in opposizione a noi.
L'irrazionalità fu tema centrale della destra e sfociò nel nazismo. La sinistra troppo occupata a conservare e proteggere il razionale. Ancora oggi assistiamo a ciò.

Fra i temi abbandonati da tutti vi é la spiritualità, l'abbiamo demandata alle religioni ed il mondo in nome di queste si fa guerra.
Riprendiamocela, buttiamo Dio fuori dalle chiese e facciamolo tornare fra noi, i portatori di morte spariranno.

Altro tema demandato é la salute, l'ignoranza é tale che gli ordini e le università hanno potere di vita e morte su chiunque cada nelle loro grinfie.
Ammalati ci ritroviamo come degli imbecilli che non sanno cosa succede loro e demandiamo la nostra salute alla medicina, falso idolo moderno dove i corrotti e le case farmaceutiche si rimpinzano alle nostre spalle.

Non me ne vogliano bravi dottori e preti, ma il ritrovarsi comunque in un sistema di morte, in un meccanismo automatico - yin e yang non perdonano nell'analisi -, non toglie le loro e le nostre responsabilità.

27 May 2011

Luisa

Il ricordo lontano
vivo nella memoria
qualche istante accanto a te

il tuo viaggio
rivelatosi senza ritorno
un dolore sottile

ti ritrovo sorridente
lontana negli occhi
per te un ricordo qualunque
di un passato di tormento
che scacci nel tempo

le mie dita ti lasciano
svaniscon anche queste parole

26 May 2011

Strati

C'era una bella ragazza
vorticava nello spazio
i capelli tutt'attorno

lei é li ora
aspetta me per danzare
un sorriso sul suo viso

veloce vado
il suo cuore ride
come posso non essere felice?

Layers

There was a nice girl
she was spinning in the space
her hair all around

she is there now
waiting for me to dance
a smile in her face

quick I go
her heart is laughing
how can I not be happy?

22 May 2011

On God and us

The task of each of us is to to seek God
Leaving this to priests or to a church brings misfortune

Yin and Yang

We do not understand life
They abuse of a power that God has not given them.

Su Dio e noi

Compito di ognuno é cercare Dio
Lasciare a dei preti od ad una chiesa ciò porta a disgrazie

Yin e Yang

Noi non capiamo la vita
Loro abusano di un potere che Dio non gli ha dato.

21 May 2011

L'umorismo

Crozza come Benigni e Totò,
quanto fa bene all'umorismo la destra,
così persone che vivono troppo seriamente
fanno sogni che hanno simboli molto umoristici.

19 May 2011

Sulle elezioni

Hanno sbagliato la campagna elettorale...
Ma allora? Ammettono che è tutto finto, che non hanno idee proprie, che fanno la campagna elettorale per i voti degli elettori e poi invero fanno ciò che più gli aggrada?

Hahaha

18 May 2011

Sulla bruttezza

Le facce dei politici nostrani sono brutte
non perchè siano brutti, rispecchiano la pochezza interiore
e le caste chiuse abbruttiscono.

Ben venga l'integrazione razziale come portatrice di bellezza

Gli USA non sono un paese molto democratico
ormai neppure più noi
almeno l'attuale loro presidente ha una bella faccia.

Sul lavarsi, sull'essere sporchi

Chi è di sinistra non si lava,
ci si lava perchè si é sporchi,
se si é puliti non ci si lava.

Lavarsi troppo é una malattia dell'epoca moderna,
inconsciamente ci si sente sporchi internamente.


Sporchi-Puliti
Dentro-Fuori
Yin-Yang

14 May 2011

Ercole ed Anteo

Cosa ne pensi di Ercole e Anteo e della loro lotta?

Ercole è un simbolo positivo, forza unita ad intelligenza, nessuna forza bruta come Anteo.

Questo è esattamente ciò che accade nel Tai Chi. Carlo, cosa si fa li? Si alza il diaframma per spostare l'altro energicamente. Anteo è un uomo forte, deve usare la terra per essere forte, cosa fa un maestro di Tai Chi con le persone muscolose? Le solleva tirando su il diaframma e invertendo la polarità della terra. Questo è l'antico detto del Tai Chi: sollevare parecchi chili con solo alcuni grammi di peso.
Più profondamente Anteo è il nostro modo di agire esterno, muscoli e forza, stupido approccio alla vita; Ercole alza al cielo la sua parte Anteo, la inverte e vince in sé la sua parte egoica liberando la propria energia.

Hercules and Antaeus

What do you think about Hercules and Antaeus and their fight Sheila?


Antonio del Pollaiolo
Hercules is a positive symbol, strength with intelligence, and no brute force like Antaeus.
This is exactly what happens in Tai Chi Carlo, what you do? You lift up the diaphragm to move the other energetically. Antaeus is a strong man, he must use the ground to be strong, what does a Tai Chi master with strong people? He lifts them up pulling up the diaphragm and inverting their ground polarity. So this is the ancient Tai Chi statement: lift several pounds with only some oz of weigh.
More deeply Antaeus is our external way of acting, our muscles and strength stupid approach to life, Hercules lifts to the sky his Antaeus part, he reverses it and wins in himself his ego side freeing his energy.

12 May 2011

I‘ll wait her

Carlo, she will never be back...
I‘ll wait her with a smile

Carlo, she says she love one other...
I‘ll wait her with my tyger nails ready

Carlo, she lives too far...
I‘ll wait her with a flight ticket in my pocket

Carlo, she is too young...
I‘ll wait her with my young foolishness

Carlo, she is no good for you
I‘ll wait her with my kisses ready

Carlo, she... oh, I give up

I‘ll wait her with a rose,
she is deep in my heart

29 April 2011

Eri qui

Tu mi sei sempre vicina,
puro amore,
puro sorriso.
Il dolore fu così vasto che dovetti fermarmi
e tu eri qui,
aspettando ti scoprissi.

You

You are always near me,
pure love,
pure smile.
The pain was so great that I had to stop
and you where here
waiting I discovered you.

27 April 2011

Il labbro sotto

Bello il tuo labbro,
gonfio e colorato di rosa,
le mie labbra dolcemente lo sfiorano,
sorridendo a tanto candore.

25 April 2011

Una stella

Una stella brillante scintilla nella notte,
una notte buia ha bisogno di una stella brillante
o mia dolce, sono la buia notte per te

A star

A bright star shines in the night
a dark night needs a bright star
o my sweet, I'm the dark night for you

16 April 2011

Where God stays

Hell and Heaven are in opposition, they are Yin and Yang, belly and head, are fighting one against the other; the church has brought on this fight with terrible effects on the mental health of the human beings for thousands of years. God can't conceive such a shame.

Dante puts the loved love of Paolo and Francesca in the Hell and his love for Beatrice in the Heaven. Both are no-loves, both are two faces of the same coin. Carnal, but full of sins feelings the first, ethereal and not lived the second.

"Amor, che a nullo amato amar perdona, mi prese del costui piacer sì forte...".

"Love, that doesn't forgive nobody loved, took me a so strong pleasure of him..."

It's interesting, who loves it's loved back, from
that we can deduce that who is not loved doesn't love. (that person).

Often happens that one "doesn't feel loved" or to think continuosly to one person

The place more forgotten in these thousands years of contrapposition between hell and Heaven it's the Purgatory, the heart. Nothing against head and belly, but if they are not connected with the heart they are only monsters and they bring us to wars and violence. Present human beings that seem to us so ugly in their ridiculous inveigh and stealing are only humans no more connected to the heart, infernals or heavenly sloppy beins.

Thinking always to a person doesn't mean we love her/him, only listening to our heart we can understand who we really love and understand who loves us.

14 April 2011

Dove sta Dio?

Inferno e Paradiso si contrappongono, sono Yin e Yang, pancia e testa, sono in lite fra loro, la chiesa ha procrastinato questa lite con terribili effetti sulla salute mentale degli esseri umani per millenni. Dio non puó concepire un simile obbrobrio.

Dante pone l'amore vissuto di Paolo e Francesca nell'Inferno e il suo amore per Beatrice nel Paradiso. Entrambi sono dei non amori, entrambi sono una medaglia con due faccie. Carnale, ma pieno di sensi di colpa il primo, etereo e non vissuto il secondo.

"Amor, che a nullo amato amar perdona, mi prese del costui piacer sì forte...".

E' interessante, chi ama è riamato, da ció si deduce che chi non è amato non ama (quella persona).

Ma spesso capita di "non sentirsi amati" o di pensare continuamente ad una persona.

Il luogo più dimenticato in questi millenni di contrapposizione fra Inferno e Paradiso è il Purgatorio, il cuore. Nulla contro pancia e testa, ma se non sono collegati al cuore sono solo dei mostri e portano a guerre e violenza. Gli umani del presente che ci sembrano tanto brutti nel loro ridicolo inveire e rubare sono solo umani non più collegati al cuore, umani infernali o sciatti paradisiaci.

Pensare sempre ad una persona non vuol dire amarla, solo sentendo il nostro cuore possiamo capire chi amiamo veramente e capire chi ci ama.

One love

Everybody loves one person,
not that one in my mind,
no, can't be her,
a love can't be in thoughts,
she is deeply lulled in my heart

Un amore

Ognuno ama una persona,
non è quella che sta frullando in testa
no, non puó esser lei,
un amore non sta nei pensieri,
lei è profondamente cullata nel mio cuore.

13 April 2011

Quel posto

Era giallo per lo più
quel posto dove eravamo abituati ad incontrarci
brillava per lo più
quel non-posto dove eravamo soliti amarci
è ancora lì
quel posto dove ancora ti posso sentire
è il nostro cuore
quel posto dove siamo ancora abbracciati

That place

Most was yellow
that place where we used to meet
most was shining
that nowhere where we loved each other
it's not gone
that place where I can still feel you
it's our heart
that place where we still are arms in arms

06 April 2011

Distanza

Preferisci che lui ti ami e stia con lei o che lui ami lei e stia con te?
Dove uno è col corpo non conta, il cuore non se ne cura.
Dove sta il cuore c'è amore, al cuore non importa se l'altro è a 6000 chilometri di distanza, è sempre insieme con la propria amata.

Distance

You prefer he love you and stays with her or that he loves her and stays with you?
Where one stays with the body is no matter in love, the heart does not care.
Where stays the heart there is love and one heart doesn't care if the other is 6000 kilometers away from his body, he is always together with his/her beloved.

30 March 2011

Tom Dillo

Tom Bombadill!
Tom Bombadill!
è tornato,
perché non lo ascoltiamo?
perché non lo ascoltiamo?
è così semplice,
così semplice,
troppo semplice.

Tom Dol

Tom Bombadill!
Tom Bombadill!
He is out again.
why we don't listen to Him?
why we don't listen to Him?
it's so simple,
so simple,
too simple.

See: "The lord of the rings, book 1"

L'onda

Quell'onda alta ci travolse
inaspettata, amara

l'acqua fredda e salata
scolló il tenue legame fra di noi

non capimmo

per anni ci ferimmo
ignari del nostro non-amore

28 March 2011

L'erba

Il leone sull'erba
la leonessa sopra di lui
teneramente appiccicati

Sento il profumo
di quell'erba verde
sotto di loro, sotto di noi

Grass

The lion on the grass
the lioness over him
tenderly sticking

I feel the fresh smell
of that green grass
under them, under us

22 March 2011

Life

The rooms of my life are many,
but the building is a fake,
it fades away if I stay still.

Now what remains?

These words?

You?

Vita

Le stanze della mia vita sono tante
ma il palazzo è fasullo,
svanisce se sto fermo.

Ora cosa resta?

Queste parole?

Tu?

19 March 2011

Unreal

Oh death, you call me
and I stupid I'm still listening you!
you want to free me from this weight?
Ha ha ha, deluded!
you have no power,
you have not,
you are not.
you, iIlusion of my mind!

Irrealtà

Ai morte, tu mi richiami
ed io stolto sto ancora ad udirti!
mi vuoi liberare da questo fardello?
Ha ha ha, illusa!
Tu non hai nessun potere.
tu non hai.
tu non sei.
Tu, illusione della mia mente!

16 March 2011

Enchantment

Under the rain your neck has the taste ot wetness
drop after drop I gather the water
my lips are not yet satisfied.

Incanto

Sotto la pioggia il tuo collo sa di bagnato,
raccolgo, goccia dopo goccia, l'acqua,
le mie labbra non son ancora sazie.

11 March 2011

Nucleare

Nucleare, in Giappone una centrale potrebbe saltare, auguriamoci di no, il terremoto a confronto sarebbe nulla; auguriamoci anche che dopo questo incidente, in Italia, uno dei pochi paesi ricchi al mondo che non ha impianti nucleari e questo va a nostro merito passato, i pazzi che stanno progettando la costruzione di vari siti siano internati. Non credo, ormai hanno capito che possono fare tutto quello che vogliono, tanto alle persone importa più del grande fratello o di seguire le orme di un serial killer.
Chi è più malato il malfattore o il malfatto?!

10 March 2011

Bivii

Camminammo insieme su questa strada
la stessa strada

eravamo lieti

tu scegliesti di andare di là
non potei seguirti

eravamo

Crossings

We walked together on this road
the same road

we where happy

you chose to go that side
I could not follow you

we where

08 March 2011

Chiaroscura

Dolce e nera è questa sera
con te chiara e gentile nel mio cuore

05 March 2011

04 March 2011

03 March 2011

Dolore e odio

Non lasciare che il tuo odio vada dentro
lascialo all'esterno, guardalo, dallo via,
usalo.

Non lasciare che il tuo dolore vada dentro
lascialo all'esterno, guardalo, dallo via,
usalo.

Dolore ed odio viaggiano insieme, uno dopo l'altro,
ci uccidono,
uccidono,
non nasconderli, non metterli su altri.

Guarda all'illusione che hai creato per tenerli.

02 March 2011

Pain & hate

Don't let your hate go inside
leave it outside, look at it, give it away,
use it.

Don't let you pain go inside,
leave it outside, look at it, give it away,
use it.

Pain and hate come together, one after the other,
they kill us,
they kill others,
don't hide them, don't put them on others.

Look at the illusion we make to keep them.

01 March 2011

Sabbia e amore

La sabbia scivola dalla tua mano

il tuo amore in quella sabbia
non più nella tua mano

mi inginocchio
lacrime sul nostro amore
amore per quella sabbia

Sand and love

Sand goes down from your hand

your love in that sand
no more in your hand

I kneel down
tears on your love
love for that sand

27 February 2011

Cicatrici

Tu hai una cicatrice, una cicatrice lunga, lunga
la sento, il mio dito la conosce,
la cura, la accarezza.

Io ho una cicatrice, una cicatrice profonda, profonda,
tu non la senti, il tuo dito non la conosce,
curala, accarezzala.

Scars

You have a scar, a long long scar,
I feel it, my finger knows it,
heals it, caresses it.

I have a scar, a deep deep scar,
You don’t feel it, your finger doesn’t know it,
heal it, caress it.

24 February 2011

Trappole

Taglia via queste energie che tirano

… hanno occhi così dolci …

Pericolo! Pericolo! Ha Ha! Scappa, scappa via, Hu Hu!

Trap

Cut away the pulling energy

… so sweet eyes …

Danger! Danger! Ha ha! Run away, run away, Hu hu!

23 February 2011

Venti

Il vento apparve,
improvviso,
mormorante,
profondo

Tu sei apparsa,
improvvisa,
mormorante,
profonda

Il vento non rimase a lungo

Com’è triste ora la mia vita

Winds

The wind appeared,
suddenly,
whispering,
deep

You appeared,
suddenly,
wispering,
deep

The wind didn't stay long

How sad my life now

22 February 2011

Odore della vita

Vivrai con lui
col tempo lo odierai
il suo odore non era quello giusto

Vivrai sola
col tempo ti odierai
il mio odore da nessuna parte

Vivrai con me
col tempo amerai Dio
il mio odore solo per te

Smell of life


You will live with him
in time you will hate him
his smell was not the right one

You will live alone
in time you will hate yourself
my smell nowhere around you

You will live with me
in time you will love God
my smell only for you

20 February 2011

Buono e cattivo

Giobbe non fu mai tentato dal diavolo perché il diavolo non è: Dio non può avere una parte cattiva.

Quel che vediamo come buono o cattivo è perciò un'illusione.

Troviamo lo stesso significato in questa famosa storia taoista di Lieh Tzu

Un giorno un cavallo fuggì dalla stalla di un contadino. I vicini si recarono presso l'uomo e gli espressero il loro dispiacere, ma l'uomo disse: "Può darsi...".
Il giorno successivo il cavallo fece ritorno alla stalla seguito da altri sei cavalli selvaggi. I vicini si congratularono col contadino per la sua fortuna, ma egli disse: "Può darsi...".
Il giorno dopo, il figlio del contadino si ruppe una gamba cercando di domare uno dei cavalli selvatici. I vicini accorsero e commiserarono l'uomo per la sua sfortuna, ma il contadino disse: "Può darsi...".
Passato un altro giorno, i soldati si recarono a casa del contadino: suo figlio avrebbe dovuto arruolarsi ed andare in guerra. Ma dato che il ragazzo aveva una gamba rotta lo giudicarono inabile alle armi. I vicini si congratularono ancora una volta con il contadino per la sua fortuna, ma l'uomo disse: "Può darsi...".

Bad and good

Job was never tempted by the devil because the devil is not: God can't have a devil part.

What we see as bad or good is then an illusion.

The same meaning is in this famous taoist aneddoct